Legatura Elastica Emorroidi: Dolore e Convalescenza

Legatura Elastica Emorroidi: Dolore e Convalescenza

Scopri la cura definitiva per le Emorroidi! Sollievo dal dolore garantito in 48 ore!

Indice
  1. Quando utilizzare la legatura elastica?
  2. In cosa consiste la legatura elastica?
  3. Legatura elastica, ci sono dei rischi?

Legatura Elastica Emorroidi: Dolore e ConvalescenzaLa legatura elastica è un intervento preferibilmente per il trattamento di emorroidi. Si tratta dell’intervento meno invasivo, di quello che comporta la riduzione del dolore e un minore periodo di convalescenza. Chi soffre di emorroidi è possibile cercare di risolvere con questa operazione, anche se non si tratta di un intervento pienamente una sola volta. Se non si cura la causa della patologia emorroidale, infatti, vediamo che, inevitabilmente a combattere di nuovo con questo problema.

Questo dovrebbe comportare una riduzione fino alla completa guarigione delle malattie, una possibilità che non sarà di recidiva la nascita di nuove emorroidi.

QUANDO UTILIZZARE LA LEGATURA ELASTICA?

di fissaggio elastica è una procedura che viene utilizzata in particolare per le emorroidi più facile, di primo o di secondo grado, in caso di perdita o di sanguinamento. Di solito si evita qualsiasi tipo di intervento se il prurito e il dolore sarà forte e quindi, in accordo con il medico, non si sceglie di intervenire in questo modo in regime ambulatoriale.

Scopri la cura definitiva per le Emorroidi! Sollievo dal dolore garantito in 48 ore!

CHE COS’È LA LEGATURA ELASTICA?

di fissaggio elastica è un intervento ambulatoriale, che non necessita di una prolungata osservazione post operatoria, ed è quindi raccomandato per i pazienti che sono in buone condizioni e non hanno malattie croniche. Non richiede anestesia generale, è sufficiente una anestesia di tipo locale.

Nella fase preoperatoria non è necessario eseguire la rimozione dei capelli. Prima di iniziare l’intervento chirurgico, il paziente viene fatto sdraiare su un lato e poi procedere con l’utilizzo di uno strumento chiamato“proctoscopio”, una sorta di sonda che viene inserito nell’ano in caso di emorroidi interne. L’emorroide viene afferrata per il tramite di pinzette e inserito un elastico molto stretto alla base del gavicciolo emorroidale. In questo modo il sangue non arriva più a emorroidi e va in necrosi e alla fine cadere. L’operazione non è affatto male, si sente solo il disagio una volta tornati a casa, e questo è molto facile anche sotto il profilo della convalescenza.

LEGATURA ELASTICA, CI SONO DEI RISCHI?

di fissaggio elastico è uno dei migliori metodi per curare le emorroidi per i pazienti, ma non è senza rischi, e viceversa. Non di rado la procedura non riesce e il medico non è in grado di inserire correttamente l’elastico e l’ultimo si staccano, provocando un dolore molto forte al paziente, in altri casi, invece, la legatura non avviene correttamente e la procedura non completamente e non si può causare la necrosi emorroidi. In questo caso, quindi, la patologia emorroidale non scompare e il paziente continuerà a soffrire a causa di questa patologia.