Emorroidi in Allattamento: Cause e Rimedi

Emorroidi in Allattamento: Cause e Rimedi

Scopri la cura definitiva per le Emorroidi! Sollievo dal dolore garantito in 48 ore!

Indice
  1. I migliori rimedi contro le emorroidi per le donne in allattamento

Emorroidi in Allattamento: Cause e RimediEmorroidi in allattamento c’è il problema molto comune. Una donna su 3 soffre di problemi di emorroidi: come durante la gravidanza che il risultato è lo stesso. Non è di conforto, inoltre, che dopo aver sofferto a causa della gravidanza o del parto, è di solito di avere qualche ricaduta della malattia che può manifestarsi anche dopo pochi mesi e, apparentemente, senza motivo.

Le emorroidi durante la gravidanza, invece, sono causate dall’aumento volumetrico dell’utero per via della presenza di un bambino, che sta per richiedere che il prolasso emorroidale.

L’aumento di estrogeni e progesterone, a, causa di una dilatazione di emorroidi.

Come comportarsi in questi casi? Ovviamente, la mamma è in una fase tanto delicata come è quella dell’allattamento al seno non può in alcun modo di prendere farmaci pericolosi per sé e per il bambino, come i cortisonici. Sono vivamente sconsigliate anche le operazioni, siano esse ambulatoriali chirurgiche, per cercare di risolvere il problema. Allora cosa si può fare? Andiamo a scoprirlo insieme.

I MIGLIORI RIMEDI per le EMORROIDI PER le DONNE che ALLATTANO

Durante l’allattamento, come dicevamo, è sconsigliato utilizzare terapie farmacologiche o interventi invasivi. Si deve cercare il più possibile di risolvere il problema tramite i rimedi naturali.

Scopri la cura definitiva per le Emorroidi! Sollievo dal dolore garantito in 48 ore!

Uno degli strumenti più antichi e utilizzati riguarda il rimedio del freddo: applicare sulla zona di ghiaccio avvolto con un panno alcune donne hanno cercato di congelamento assorbente interno e applicandolo sulla zona). In tale maniera si sfruttano le proprietà congestionanti e anestesia freddo, dando un po’ di sollievo per il paziente.

Altro strumento molto importante è il bicarbonato. Stretto di un paio di cucchiaini di bicarbonato di sodio in un bidet o in apposite vaschette per le emorroidi che vengono venduti in farmacia (o in alcuni casi vengono forniti direttamente dall’ospedale dove ha partorito per il trattamento a casa), si ottiene un effetto disinfettante che è fondamentale nel trattamento di emorroidi. L’area è particolarmente sensibile e suscettibile di molti batteri, infatti, può facilmente infettarsi. In questo modo, invece, si evita il rischio.

Per ottenere un effetto rinfrescante e calmante sulla zona, inoltre, si può versare nel bidè o nella vaschetta di cui vi ho detto lì sopra, amido, che ha queste caratteristiche.

La nutrizione e l’idratazione, quindi, sono importanti. Inoltre, mangiare verdure fresche e morbide, come spinaci e bieta. Per proteggere la mucosa infiammata, si può prendere un cucchiaio al giorno di olio di vasellina o paraffina. E’ fortemente sconsigliato l’uso di lassativi.

Per la posizione da sedute la quale risulta molto scomoda e dolorosa, ma è più importante della giornata per allattare, al seno, si può acquistare in farmacia speciale cuscino per le emorroidi che permetterà di sedersi più agevolmente.